Database digitale online – Risorsa2022-04-07T13:51:04+02:00
Parents for all

Descrizione

L'Europa è stata per molti anni una delle principali destinazioni di migranti e sta diventando sempre più multiculturale. L'inclusione sociale di tutti i nuovi arrivati ​​e delle minoranze etniche o culturali già esistenti è una questione importante in tutta l'UE. L'integrazione sociale avviene a più livelli e uno dei campi più delicati è quello dell'istruzione scolastica. Un fattore importante che influenza il processo di integrazione è il coinvolgimento e l'atteggiamento dei genitori. Sia i genitori delle società ospitanti che i genitori migranti/rifugiati hanno un'influenza diretta sull'atteggiamento, sul comportamento e sulle performance dei loro figli e, di conseguenza, sul processo di integrazione nel suo insieme. L'obiettivo generale del progetto Parents4all è sensibilizzare, responsabilizzare e sviluppare le competenze interculturali dei genitori delle società ospitanti e dei genitori migranti/rifugiati al fine di consentire loro di contribuire efficacemente all'inclusione sociale di bamini rifugiati/migranti in età scolare. Tutto il lavoro è iniziato con una valutazione dei bisogni e una metodologia di intervento condivisa è stata utilizzata per sviluppare strumenti di ricerca, materiali di formazione e kit di strumenti per l'autovalutazione. Parents for All è un progetto finanziato dall'UE (KA2 Strategic Partnership for Innovation in Adult Education, 2017-2019) e si è svolto da settembre 2017 a novembre 2019 in Grecia, Italia, Spagna, Germania e Lituania.

Categoria:
  • Buone prassi
  • Paese di origine/implementazione:
  • Grecia
  • Lingua:
  • Inglese
  • Tedesco
  • Greco
  • Italiano
  • Lituano
  • Spagnolo
  • Conformità con i risultati del dashboard:
    • Accesso alla scuola dell'obbligo
    • I bambini mantengono la loro identità culturale mentre adottano nuovi valori culturali e competenze interculturali
    • Competenza dei bambini nella lingua ospitante
    • Soddisfazione rispetto alla vita dei bambini/ Felicità
    • Il senso di appartenenza dei bambini
    • Insegnanti

    Valutazone ex-post
    Una valutazione ex post del progetto è stata condotta da un valutatore esterno incaricato di valutare il progetto per conto della State Scholarship Foundation, Autorità Nazionale Greca del progetto Erasmus+. Il rapporto di valutazione è stato prodotto in greco. Gli aspetti che sono stati valutati sono stati: - La rilevanza del progetto/strategia per gli obiettivi strategici Erasmus+ - La qualità della progettazione e realizzazione del progetto - La qualità del team di progetto e gli accordi di cooperazione - L'impatto e la diffusione Il commento complessivo del valutatore è stato positivo in quanto è stato commentato che il progetto “è molto rilevante per il contesto attuale…..I questionari utilizzati sono coerenti, opportunamente strutturati caso per caso, e chiari nel loro contenuto. Il materiale didattico che è stato prodotto ha una buona struttura e impaginazione, è scientificamente documentato con un uso adeguato della letteratura pertinente e formulato con semplicità in modo che sia ampiamente compreso. Il contributo del progetto alle organizzazioni partecipanti e ai gruppi target, come evidenziato dai risultati, è significativo…” Il valutatore ha commentato negativamente la qualità del cortometraggio che è stato prodotto, si aspettava una ricerca e un pilotaggio più approfonditi nell'ambito di IO1 e ha commentato che la guida allo sfruttamento non era così ampia come previsto. Tuttavia, va sottolineato che quelli sono stati i risultati di tagli di budget e suggerimenti forniti in fase di approvazione del progetto, che sono stati effettuati sulla base del fatto che la ricerca iniziale non doveva essere così ampia come suggerito nella domanda e che la guida allo sfruttamento non è necessaria.

    Materiali di progetto
    Di seguito, tutti i risultati del progetto: - Metodologia formativa per promuovere una mentalità interculturale tra i genitori - Materiale didattico (in tutte le lingue del partenariato) - Kit di strumenti di autovalutazione per le competenze interculturali - Materiali audiovisivi: “The Dream of Integration – Parents on Diversity and Education” e il cortometraggio animato “Walking a Mile in a Migrant’s Shoes” - Guida allo sfruttamento Queste risorse possono essere trovate nei link sottostanti.

    Replicabilità
    È stato sviluppato un piano di diffusione e comunicazione. Purtroppo, però, non è stato facile diffondere il progetto presso gli enti locali dei paesi del partenariato. Ciascun partner ha lavorato per garantire che il progetto le sue attività fossero pubblicizzate il ​​più possibile attraverso articoli e post sui loro siti web e pagine social. Inoltre, il progetto dispone di un sito web multilingue, contenente tutti i materiali prodotti durante i due anni di lavoro. Ciascun partner ha presentato il progetto e i suoi risultati a ONG, dipartimenti scolastici, autorità locali e agenzie internazionali. Il progetto ha coinvolto direttamente tutti i gruppi target (genitori e stakeholder) nella produzione di output. Il consorzio ha coinvolto direttamente oltre 355 persone dei principali gruppi target nelle attività del progetto, di cui almeno 60 erano persone con differenze culturali e/o rifugiati. I prodotti sono stati testati in una fase pilota. Attraverso le attività di divulgazione svolte dal consorzio e dai partner associati, sono state raggiunte oltre 30.000 persone.

    Motivazione della scelta
    Questo progetto è stato selezionato in quanto si concentra sui genitori, che svolgono un ruolo fondamentale nel processo di integrazione dei bambini. L'inclusione socio-educativa dei bambini migranti è un fenomeno multiforme che richiede un approccio multistakeholder.

    Fondi:
  • Fondi UE
  • Tipo di azione:
  • Attività extracurricolare
  • Corsi di formazione per genitori migranti e per genitori della società ospitante
  • Destinatari:
  • Educatori, assistenti sociali
  • Figli migranti (prima e/o seconda generazione)
  • Famiglie migranti, genitori
  • Bambini migranti appena arrivati
  • Responsabili politici, autorità educative
  • Professionisti coinvolti:
  • Accademici, ricercatori
  • Mediatori culturali
  • Educatori
  • Insegnanti
  • Networking - Attori e istituzioni mobilitate dal progetto:
  • Governo
  • Autorità locali
  • ONG, organizzazioni del terzo settore
  • Scuole
  • Associazioni studenti/genitori
  • Università, centri di ricerca
  • Lastest news

    Together we make all the difference

    IMMERSE’s response to the arrival of refugee children from Ukraine

    Maggio 24th, 2022|Community, News, Publications|

    IMMERSE was born out of the concern for ensuring that Europe meets the challenges and the potential involved in the successful inclusion of all refugee and migrant children across the continent. Today, with the massive arrival of [...]

    Guiding principles for the reception and inclusion of refugee and migrant children

    Maggio 23rd, 2022|Awareness campaign, News, Resources|

    IMMERSE researchers have created a list of ten guiding principles, based on the results of a co-created methodology (involving children and other stakeholders) to define 30 key indicators to monitor socio-educational inclusion. Click on the image to read and download [...]

    Online Digital Database of good practices at national and EU level now available

    Aprile 30th, 2022|Community, News|

    IMMERSE has launched its online database with more than 100 resources aimed at identifying supportive environments, educational conditions and practical materials addressed to school leaders, teachers, educators, and social professionals involved in the socio-educational integration of refugee and migrant [...]