Database digitale online – Risorsa2022-04-07T13:51:04+02:00
Project PERCORSI - Formazione, lavoro e integrazione dei minori non accompagnati

Descrizione

PERCORSI è un progetto dedicato alla formazione, occupazione e integrazione dei giovani migranti. Avviato nel 2016, il progetto è gestito dalla Direzione Generale delle Politiche dell'Immigrazione e dell'Integrazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e realizzato in collaborazione con ANPAL Servizi S.p.A. nell'ambito del Programma Operativo Nazionale PON Inclusione finanziato dal FSE. Il progetto mira a promuovere l'inclusione sociale e l'inserimento lavorativo dei minori stranieri non accompagnati (UAM) in transizione verso l'età adulta e dei giovani migranti (fino a 23 anni), al fine di aiutarli a raggiungere l'autonomia una volta usciti dal sistema nazionale di accoglienza, e contrastare i fenomeni come lo sfruttamento, il lavoro nero e l'esclusione sociale. Tra gli obiettivi specifici di questo progetto, vi è: - la realizzazione di 2.048 percorsi di inserimento socio-lavorativo attraverso una serie di iniziative individualizzate di sostegno al lavoro (dotazione individuale). I percorsi includevano attività come valutazioni delle competenze, sessioni di orientamento al lavoro e tirocini, nonché la creazione di reti di supporto sociale; - rafforzare il rapporto tra i partner istituzionali del settore pubblico e gli stakeholder chiave del settore privato definendo in modo più accurato la struttura di governance tra i gruppi, con l'obiettivo di formulare un sistema di intervento integrato, sostenibile e replicabile volto all'integrazione socio-professionale dei MSNA.

Categoria:
  • Buone prassi
  • Paese di origine/implementazione:
  • Italia
  • Lingua:
  • Italiano
  • Conformità con i risultati del dashboard:
    • I bambini permangono nell'istruzione (formale) oltre i livelli obbligatori / Accesso all'istruzione (formale) non obbligatoria
    • Status giuridico dei bambini
    • Soddisfazione rispetto alla vita dei bambini/ Felicità
    • Il senso di appartenenza dei bambini
    • Istituzioni
    • Tipi e livelli di istruzione (formale) non obbligatoria frequentata

    Valutazone ex-post
    Dei 1.781 giovani migranti che hanno completato il tirocinio, quasi un quarto (419) ha ottenuto almeno un contratto di lavoro (1,2 in media) entro 3 mesi dalla fine del tirocinio. A 6 mesi dal tirocinio, tale cifra è salita a un terzo (589 con 1,5 contratti ciascuno), e a 12 mesi quasi la metà di tutti i partecipanti possedeva un contratto (860 con quasi 2 contratti ciascuno). La maggior parte dei contratti dei migranti erano contratti a tempo determinato. Dopo la fine dei tirocini, la quota di questi lavori temporanei è diminuita nel tempo man mano che i partecipanti hanno continuato a cercare lavoro e questa differenza è stata compensata da un relativo aumento del numero di apprendistati, dal 18,6% al 21,6%, e del numero dei contratti a tempo indeterminato, passato dal 10,3% al 15,2%. Il rapporto di valutazione finale “Cinque anni insieme ai giovani migranti (2016-2020)” è disponibile in inglese (vedi link sotto) e in italiano.
    https://www.integrazionemigranti.gov.it/AnteprimaPDF.aspx?id=2952

    Materiali di progetto
    Rapporto di valutazione finale, altri rapporti di monitoraggio e valutazione, articoli e video con i partecipanti sono disponibili al seguente link
    https://youtu.be/nVKRzp1Cw_4

    Replicabilità
    Diversi elementi di questo progetto hanno richiesto una valutazione continua. Si possono qui citare: gli interventi volti a rafforzare e ridefinire l'assetto amministrativo tra i partner istituzionali pubblici e i principali attori privati, la sistematizzazione del modello di intervento (che è saldamente radicato nel sistema dei servizi regionali per l'impiego), le opportunità formative offerte, le strategie di integrazione utilizzate e la replicabilità del modello a livello nazionale. Nel tentativo di migliorare l'efficacia degli interventi e aumentare il livello complessivo di soddisfazione per i servizi forniti dal progetto PERCORSI, sono stati raccolti feedback utilizzando strumenti quali questionari e focus group. I risultati dei feedback hanno permesso di identificare e monitorare le problematiche che necessitavano di miglioramenti, e sono stati anche molto utili per evidenziare le reazioni positive ricevute durante l'intera durata del progetto. Queste informazioni, raccolte via via nei vari report, funzionano come una sorta di bussola, cioè come un punto di riferimento che può essere consultato ogni volta che si presentano sfide nel percorso di integrazione dei migranti vulnerabili. Teoricamente replicabile a livello nazionale, il modello è solidamente basato su una rete esistente di servizi locali di supporto all'occupazione e alla formazione.

    Motivazione della scelta
    Il progetto si concentra su un periodo cruciale di transizione del giovane migrante, ovvero il passaggio all'età adulta, e prevede formazione e consulenza professionale individuale.

    Fondi:
  • Fondi UE
  • Tipo di azione:
  • Tirocini/servizi, sviluppo di un sistema integrato di inclusione sociale e lavorativa (modello replicabile)
  • Formazione professionale
  • Destinatari:
  • Bambini rifugiati e richiedenti asilo
  • Minori non accompagnati e separati
  • Professionisti coinvolti:
  • Esperti del lavoro, formatori, imprese
  • Networking - Attori e istituzioni mobilitate dal progetto:
  • Agenzie per il lavoro, Enti di formazione, Imprese
  • Governo
  • Autorità locali
  • ONG, organizzazioni del terzo settore
  • Scuole
  • Università, centri di ricerca
  • Lastest news

    Together we make all the difference

    IMMERSE’s response to the arrival of refugee children from Ukraine

    Maggio 24th, 2022|Community, News, Publications|

    IMMERSE was born out of the concern for ensuring that Europe meets the challenges and the potential involved in the successful inclusion of all refugee and migrant children across the continent. Today, with the massive arrival of [...]

    Guiding principles for the reception and inclusion of refugee and migrant children

    Maggio 23rd, 2022|Awareness campaign, News, Resources|

    IMMERSE researchers have created a list of ten guiding principles, based on the results of a co-created methodology (involving children and other stakeholders) to define 30 key indicators to monitor socio-educational inclusion. Click on the image to read and download [...]

    Online Digital Database of good practices at national and EU level now available

    Aprile 30th, 2022|Community, News|

    IMMERSE has launched its online database with more than 100 resources aimed at identifying supportive environments, educational conditions and practical materials addressed to school leaders, teachers, educators, and social professionals involved in the socio-educational integration of refugee and migrant [...]