Database digitale online – Risorsa2022-04-07T13:51:04+02:00
Case Management Tool for Non-formal Education in Youth Work (Strumento di gestione per l'istruzione non formale nell'animazione socioeducativa)

Descrizione

Il progetto è stato creato perché sempre più bambini escono dai sistemi formali: le strade diventano il principale ambiente educativo in cui sviluppano la propria identità con attitudini e competenze necessarie per sopravvivere. L'animazione socioeducativa si confronta con bambini in diverse situazioni di strada. Molte ONG e molti cittadini intraprendono azioni per entrare in contatto con questi bambini, per costruire relazioni di fiducia. Il progetto mira a creare uno strumento digitale per la gestione delle casistiche individuali nell'ambito del lavoro giovanile e dell'istruzione non formale. Realizzato dal 01-09-2017 al 31-08-2018 in Grecia, Belgio e Polonia, il progetto era coordinato da Mobile School VZW ed il consorzio era composto da ARSIS e PRAKSIS (Grecia) e CME (Polonia). ARSIS e PRAKSIS lavorano con bambini rom, bambini vittime di tratta nel centro della città, bambini rifugiati nei campi profughi e minori non accompagnati. CME lavora con bambini e giovani non registrati che lavorano nelle strade per sostenere le loro famiglie. Il progetto Erasmus+, della durata di un anno, è stato finanziato dalla Commissione Europea.

Categoria:
  • Buone prassi
  • Paese di origine/implementazione:
  • Belgio
  • Lingua:
  • Olandese
  • Inglese
  • Francese
  • Portoghese
  • Spagnolo
  • Conformità con i risultati del dashboard:
    • Soddisfazione rispetto alla vita dei bambini/ Felicità

    Valutazone ex-post
    La valutazione non è disponibile. Maggiori informazioni potrebbero essere disponibili su richiesta: Mobile School VZW Brabançonnestraat 25 3000 Leuven Prov. Vlaams-Brabant

    Replicabilità
    Il progetto mira a sviluppare un modo sostenibile per diffondere lo strumento agli operatori giovanili di altri progetti europei e non, organizzando eventi moltiplicatori e condividendo lo strumento con le reti attive nel settore.

    Motivazione della scelta
    Il progetto è di interesse per IMMERSE poiché ha definito degli indicatori di cui i giovani e gli operatori di strada tengono traccia all'interno dei loro sistemi di gestione dei casi. Attraverso il questionario, gli intervistati sono stati in grado di selezionare i primi sei indicatori più utilizzati: salute e benessere, istruzione, dati personali del bambino, autostima, condizioni di vita e dettagli familiari.

    Fondi:
  • Fondi UE
  • Tipo di azione:
  • Creazione di uno strumento digitale per la gestione dei casi personali nell'ambito del lavoro giovanile nell'educazione non formale (StreetSmart).
  • Destinatari:
  • Educatori, assistenti sociali
  • Figli migranti (prima e/o seconda generazione)
  • Bambini migranti appena arrivati
  • Bambini rifugiati e richiedenti asilo
  • Minori non accompagnati e separati
  • Professionisti coinvolti:
  • Educatori
  • Networking - Attori e istituzioni mobilitate dal progetto:
  • ONG, organizzazioni del terzo settore
  • Lastest news

    Together we make all the difference

    IMMERSE’s response to the arrival of refugee children from Ukraine

    Maggio 24th, 2022|Community, News, Publications|

    IMMERSE was born out of the concern for ensuring that Europe meets the challenges and the potential involved in the successful inclusion of all refugee and migrant children across the continent. Today, with the massive arrival of [...]

    Guiding principles for the reception and inclusion of refugee and migrant children

    Maggio 23rd, 2022|Awareness campaign, News, Resources|

    IMMERSE researchers have created a list of ten guiding principles, based on the results of a co-created methodology (involving children and other stakeholders) to define 30 key indicators to monitor socio-educational inclusion. Click on the image to read and download [...]

    Online Digital Database of good practices at national and EU level now available

    Aprile 30th, 2022|Community, News|

    IMMERSE has launched its online database with more than 100 resources aimed at identifying supportive environments, educational conditions and practical materials addressed to school leaders, teachers, educators, and social professionals involved in the socio-educational integration of refugee and migrant [...]